Home Forum Discussioni Valori e principi: qualche spunto

Stai visualizzando 9 post - dal 1 a 9 (di 9 totali)
  • Autore
    Post
  • #1018
    Turro
    Amministratore del forum

    Per avviare il discorso sui principi, all’ultimo incontro si è parlato di qualche punto di riferimento da cui partire, tra cui:
    – Principi zapatisti http://www.datacenter.org/wp-content/uploads/ZapatistaPrinciples.pdf
    – Risorse presenti sul sito di Urupia https://urupia.wordpress.com/benvenuti/la-comune-si-racconta/
    – Guida CLIPS del GEN Europa https://clips.gen-europe.org/wp-content/uploads/2017/10/CLIPS-Framedoc-ITA.pdf
    – Campi aperti https://www.campiaperti.org/chi-siamo/carta-dei-principi/
    – Carta dei valori della Bisaboga (ancora in lavorazione)
    – Carta dei valori di Rete di Bologna

    Inoltre, si potrebbe pensare a come strutturarli: avremo dei valori generali o valori per gruppo? Siccome ci sono diverse categorie e diversi tavoli di lavoro, e ognuno è responsabile della propria “sezione”, un’opzione potrebbe essere:
    – Creare un documento di base (generale)
    – Creare altri documenti, più specifici, ognuno per categoria-tavolo

    Ci sono poi degli accordi che possiamo già prendere oggi, anche se in maniera provvisoria (da rivedere assieme, con modalità da concordare):
    – Che tipo di comunicazione usiamo (comunicazione nonviolenta, incontri facilitati)
    – Modalità di decisione (metodo del consenso)

    #1019
    Turro
    Amministratore del forum

    Principi Zapatisti in italiano:

    Obbedire e non comandare
    Il popolo ha sempre la facoltà di revocare il mandatario che non adempia la sua funzione di cavaliere. Il governo obbedisce ai bisogni di ogni comunità o località senza decidere quale sia il modo migliore per vivere le nostre vite, semplicemente compiendo l’organizzazione e la pianificazione. Chi comanda, obbedisce alla volontà del popolo

    Rappresentare e non soppiantare
    Il principio di ogni governo è rappresentato da una volontà. I rappresentanti vengono eletti in modo rotativo, anche senza che loro ne facciano richiesta, ma non è visto come un’imposizione, ma come un servizio alla comunità. Il suo lavoro è altrettanto importante di chiunque altro nella comunità.

    Scendere e non salire
    Lo zapatismo non aspira alla presa del potere perché sa che il potere deriva dal popolo. Fare comunità significa mettere i saperi e le tecniche al servizio della società, accettare che qualsiasi lavoro è altrettanto importante di una carica pubblica

    Servire e non servirsi
    La cooperazione dalle cariche pubbliche e a qualsiasi attività richiede un’azione solidale e disinteressata. Servire la comunità non è una procedura burocratica né un lavoro retribuito, si tratta di un’espressione della collettività.

    Convincere e non sconfiggere
    Principio fondamentale per creare un nuovo mondo. A nulla servono le assurde contese elettorali e le campagne che non rappresentano i veri interessi del popolo. La nuova politica si fa attraverso la convinzione, non la decisione di alcuni.

    Costruisci e non distruggi
    La costruzione di un nuovo mondo non ha un istruttivo; né lo zapatismo né nessuno ha la verità né la capacità di scegliere quale forma di governo sia più adatta a ogni popolo e nazione che compongono la realtà latinoamericana e mondiale.

    Proporre e non imporre
    La rottura con la politica che domina la società richiede un cambiamento radicale. Proporre attraverso l’azione e la parola, agire di conseguenza con la realtà e con un fine sociale è una massima sia degli individui che del governo per ottenere una trasformazione nella società.

    #1048
    Turro
    Amministratore del forum
    #1049
    Turro
    Amministratore del forum

    Principi e valori del movimento Extinction Rebellion
    Vedi sezione “I Nostri Valori” sotto le richieste
    https://www.extinctionrebellion.it/chi-siamo/extinction-rebellion/

    • Questa risposta è stata modificata 11 mesi fa da Turro.
    • Questa risposta è stata modificata 11 mesi fa da Turro.
    #1055
    Rocco Lombardi
    Amministratore del forum

    Un percorso a cui guardare è quello del bioregionalismo.
    Qui pillole estreme: https://it.wikipedia.org/wiki/Bioregionalismo
    Qui la sintesi del manifesto italiano della rete bioregionalista:
    http://retebioregionale.ilcannocchiale.it/?r=28856
    Qui una sorta di quiz utile per capire dove viviamo e cosa conosciamo del nostro territorio:
    http://retebioregionale.ilcannocchiale.it/?r=28856

    #1070
    Sara.Donati
    Partecipante
    #1072
    Turro
    Amministratore del forum

    Sito del transition network e controparte italiana:

    Principles

    https://transitionitalia.it

    • Questa risposta è stata modificata 10 mesi, 3 settimane fa da Turro.
    #1079
    Turro
    Amministratore del forum

    Da “Il Cammino delle Comunità”, introduzione di Salvatore Settis

    https://pad.cisti.org/p/olivetti_intro_cammino_comunit%C3%A0

    #1102
    Antonella
    Partecipante

    In diversi gruppi ci si sta ponendo la questione di trasformare le reti in comunità, utilizzando i principi di Rudolf Steiner descritti nella Triarticolazione Sociale.
    Si basa sul postulato che ogni aspetto della vita, individuale o sociale, afferisca a sfere ben DISTINTE MA NON SEPARATE i cui valori fondanti devono trovare piena soddisfazione all’interno della loro sfera, ma non possono essere applicati in senso assoluto nelle altre sfere. Ognuna di queste dovrebbe interagire con le altre ma mantenere assoluta indipendenza.

    SFERA CULTURALE: Spirito unificante, valore LIBERTA’
    Eternità.
    Valori assoluti, pensieri grandi, sogni, talenti
    Arte, Cultura, Educazione, Via Sprituale, Scienza

    SFERA GIURIDICA: Anima della comunità, valore UGUAGLIANZA
    Transitorietà.
    Relazione, incontro, emozioni, sentimenti, polarità duali (simpatia/antipatia, bene/male, giusto/sbagliato…)
    Politica, Legislazione, Rapporti tra umani uguali, Diritti e Doveri, Responsabilità, Partecipazione

    SFERA ECONOMICA: Corpo della società, valore FRATELLANZA/SOLIDARIETA’
    Impermanenza.
    Volere, agire, realizzare. Bisogni e istinti.
    Produzione, Distribuzione, Consumo, Soddisfazione dei Bisogni Basilari

Stai visualizzando 9 post - dal 1 a 9 (di 9 totali)
  • Devi essere connesso per rispondere a questo topic.